TIROCINIO

Crediti: 
8
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Anno di corso: 
2
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

Il tirocinio pre-laurea è un’attività orientata al fare esperienza applicativa e/o di ricerca in ambito psicologico sul territorio nonché nei Dipartimenti universitari. Esso viene svolto dagli studenti di Psicologia durante il Corso di Laurea Magistrale in Psicobiologia e Neuroscienze Cognitive e ha come principali finalità: a) integrare le conoscenze teoriche con le conoscenze pratiche, b) apprendere procedure sperimentali o cliniche collegate a conoscenze psicologiche, c) osservare in modo critico e sviluppare capacità di giudizio sulle realtà osservate, d) iniziare a lavorare in uno specifico setting professionale con altre persone.

Prerequisiti

Lo studente/la studentessa può iniziare il tirocinio dopo aver inserito tale attività nel proprio Piano degli Studi del II anno (a novembre). La data effettiva di inizio del tirocinio non può precedere quella dichiarata nel Progetto formativo online, pena l’invalidazione del tirocinio stesso.

Contenuti dell'insegnamento

Il tirocinio fa acquisire otto crediti formativi (CFU) che hanno valenza curricolare. Il numero dei CFU viene precisato nell’Ordinamento Didattico. Le modalità di accumulo dei CFU vengono esposte nei successivi paragrafi. L’esperienza di tirocinio viene effettuata sotto l’assistenza di un Tutor aziendale. Lo svolgimento del tirocinio pre-laurea viene seguito dall’Università, che vaglia le proposte, ne giudica l’adeguatezza e segue il tirocinante durante lo svolgimento della sua attività.

Bibliografia

Il Regolamento di Tirocinio e tutte le altre informazioni utili sono disponibili presso il sito del Corso di Laurea: https://cdlm-pnc.unipr.it/it/node/124

Metodi didattici

Lo studente/ la studentessa invia comunicazione al Referente Aziendale dell’Ateneo di Parma dell’intenzione di avviare il tirocinio presso uno dei Dipartimenti dell’Ateneo di Parma, utilizzando il modulo “Attivazione online del tirocinio interno” (https://cdlm-pnc.unipr.it/it/node/124). Il Referente Aziendale verifica la completezza delle informazioni e procede ad attivare la domanda di tirocinio interno. L’avvenuta compilazione degli obiettivi formativi da parte del Referente Aziendale è segnalata nella pagina Esse3 dello studente/ della studentessa, che conferma la correttezza del progetto formativo inserito e lo invia al Tutor Accademico. A seguito dell’approvazione del Tutor Accademico e dell’U.O Carriere e Servizi, segnalata per mail allo studente/alla studentessa, l’attività di tirocinio è avviata. Se il Tutor Accademico non approva il progetto formativo, esso torna al Referente Aziendale con indicazioni delle modifiche da effettuare.

Modalità verifica apprendimento

La frequenza giornaliera alle attività del tirocinio e l’indicazione delle attività svolte giornalmente, indipendentemente dal percorso scelto, devono essere registrate dal tirocinante nell’apposito libretto di tirocinio e firmate giornalmente dal Tutor Aziendale. Il Tutor Aziendale, al termine del tirocinio, dovrà inoltre dare una sintetica valutazione del/della tirocinante usando la scheda presente nel libretto. Al termine dell’attività, devono essere prodotti: a) Relazione di tirocinio: indipendentemente dal tipo di percorso scelto, lo studente/ la studentessa, al termine dell’attività di tirocinio e comunque entro 10 giorni dalla data prevista per la verbalizzazione, deve produrre una relazione sulle attività svolte, seguendo le linee guida messe a disposizione nel sito del Corso di Laurea, caricandola tra gli Allegati della pagina Esse3 dedicata. Per procedere alla verbalizzazione dei CFU di tirocinio, la relazione deve essere approvata dal Tutor Accademico, che potrà richiederne modifiche al/alla tirocinante. b) Questionari di valutazione del tirocinio: al termine dell’attività di tirocinio, devono essere compilati due questionari di valutazione online, uno a carico del/della tirocinante, l’altro a carico dell’azienda.