PSICOBIOLOGIA ED ETOLOGIA

Crediti: 
8
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

L'insegnamento è suddiviso nei seguenti moduli didattici: 

Obiettivi formativi

1. Conoscenza e capacità di comprensione. Gli studenti dovranno raggiungere una buona conoscenza dello specifico approccio etologico, delle basi genetiche, ormonali ed epigenetiche del comportamento animale e umano in ottica evolutiva e delle implicazioni che esse rivestono in ambito psicologico e cognitivo.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Gli studenti dovranno essere in grado di applicare un metodo scientifico osservazionale all’analisi del comportamento animale e umano e di integrare i diversi livelli di analisi causale e funzionale del comportamento.
3. Autonomia di giudizio. Gli studenti dovranno sviluppare capacità critica e autonomia di giudizio rispetto alla descrizione ed interpretazione di dati comportamentali.
4. Abillità comunicative. Gli studenti dovranno essere in grado di comunicare i risultati di analisi del comportamento animale e umano sia per quanto riguarda la descrizione del comportamento che la sua interpretazione funzionale.
5. Capacità di apprendimento. Gli studenti dovranno essere in grado di apprendere il significato, le tecniche e le metodiche dell’approccio biologico allo studio del comportamento e dei processi cognitivi.

Prerequisiti

Conoscenze di Biologia, genetica e neuoroscienze

Contenuti dell'insegnamento

Il corso fornisce una panoramica degli studi delle basi biologiche del comportamento animale e umano in un’ottica evolutiva, al fine di integrarne le conoscenze in ambito psicologico, clinico e cognitivo. Fornisce strumenti concettuali e metodiche per l’analisi osservazionale del comportamento animale e umano.

Programma esteso

A. Biologia del comportamento (docente P. Palanza, 5 cfu)
1. Evoluzione, geni e ambiente: “Nature via Nurture”. Premesse: Teoria dell'evoluzione ed evoluzione dell'uomo. Geni, Ormoni e neurotrasmettitori. I fondamenti dell'etologia classica: Le 4 domande di Tinbergen, L’etogramma, il metodo comparativo, i metodi di osservazione, moduli fissi d'azione e stimoli chiave o segnale. Basi genetiche del comportamento, apprendimento e imprinting classico.
2. Innato o appreso? geni o ambiente? La falsa dicotomia: Fattori genetici ed epigenetici nell’ontogenesi del comportamento. Effetti epigenetici della cura materna. Imprinting, attaccamento e implicazioni neuropsichiatriche.
3. Differenze sessuali, Investimento parentale e selezione sessuale. Sistemi sociali di accoppiamento (sistemi nuziali): pressioni ecologiche e meccanismi neuroendocrini. Ormoni neuroipofisari e legame di coppia.
4. Comportamento e organizzazione sociale: Costi e benefici della socialità e meccanismi neuroendocrini. Ossitocina ormone sociale? Aggressione, cooperazione, gerarchia. Lo Stress sociale. Altruismo, eusocialita' e cure parentali. Cooperazione e conflitto genitori-prole.
6. L’approccio evolutivo ai disordini neuro-psichiatrici: la “Psichiatria Darwiniana”. Modelli sperimentali di psicopatologia.

B. Psicobiologia della sessualità (docente S. Parmigiani, 3 cfu)
1. Evoluzione del sesso e selezione sessuale. Conflitto e cooperazione tra sessi. Evoluzione delle strategie riproduttive maschili e femminili.
2. Psicologia Evoluzionistica e Implicazioni cliniche e psicologiche.
3. Analisi di “case studies”.

Bibliografia

Libri di testo:
-Alcock. Etologia: un Approccio Evolutivo. Zanichelli. (alcuni capitoli indicati sul sito web del corso su Elly-http://elly.medicina.unipr.it/)
- Palanza e Parmigiani. Appunti di Biologia del Comportamento e psicobiologia della sessualita'. Libreria Santa Croce
-Buss. Psicologia Evoluzionistica. Pearson editore (5 capitoli indicati su Elly).
-Articoli monografici concordati con i docenti e disponibili sul sito web del corso (Elly -http://elly.medicina.unipr.it/).
Letture di approfondimento:
Ridely M. La regina rossa. Instar
Ridely M. Il gene agile. Adelphi
Hrdy SB.. Istinto materno. Sperling&Krupfer

Metodi didattici

Durante le lezioni verranno illustrati i concetti fondamentali e le metodologie della ricerca etologica e psicobiologica, stimolando l’intervento attivo degli studenti. Verranno visionati filmati a scopo esemplificativo e per consentire di mettere in pratica le metodologie di osservazione del comportamento. Sono previste attività in classe in piccoli gruppi di studenti per analizzare e discutere problematiche che man mano emergeranno e articoli scientifici.

Modalità verifica apprendimento

L’esame finale consiste in una verifica scritta integrata, consistente in 30 domande chiuse o a breve risposta e 4 domande aperte a risposta sisntetica.

Agli studenti frequentanti verra' data la possibilita' di sostenere una prova in itinere ad aprile , seguita da un orale sulla rimanente parte del programma. Inoltre durante il corso si valuterà la capacità di analisi critica di articoli scientifici assegnati dal docente.