PSICOLOGIA CLINICA DELL'ADULTO

Docenti: 
ANCHISI Roberto
Crediti: 
4
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Settore scientifico disciplinare: 
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI (M-PSI/06)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Riconoscere i principali disturbi
Descrivere un disturbo in termini operazionali
Riconoscere le variabili contestuali dei comportamenti-problema
Utilizzare i paradigmi dell’apprendimento per ipotizzare l’origine di un disturbo
Identificare le cornici relazionali create dal linguaggio, per spiegare il mantenimento dei problemi
Utilizzare le tecniche di base del colloquio clinico per evocare nuovi punti di vista
Comprendere come agiscono le procedure della psicoterapia, da quelle classiche a quelle contemporanee.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti dell'insegnamento

Il corso intende presentare i tre ambiti fondamentali della psicologia clinica: distinguere i comportamenti normali da quelli patologici; classificare e diagnosticare i comportamenti patologici; comprendere e modificare i comportamenti patologici. Le esercitazioni si focalizzeranno su come condurre il colloquio clinico secondo i principi della RFT-Relational Frame Theory.

Programma esteso

Psicologia clinica e psicopatologia: importanza del contesto; continuum tra normalità e patologia; relativismo storico e culturale; causalità multipla. Forme e modelli della psicopatologia; operazionalismo e metodologia sperimentale. Diagnosi, analisi funzionale e ipotesi sulla natura dei disturbi; spirale induttivo-ipotetico-deduttiva. Principi del colloquio clinico: rogersiano, socratico e contestualista funzionale. Principali disturbi di rilevanza clinica secondo il DSM-5. Ruolo dell’apprendimento e del linguaggio: paradigmi dell’apprendimento, imitativo, classico e operante; tecniche e strategie derivate dalla RFT. Fondamenti di psicoterapia: trattamenti classici e di “terza generazione”.

Bibliografia

R. Anchisi, M. Gambotto Dessy (2017). Il colloquio clinico in terapia cognitivo-comportamentale. Firenze: Hogrefe.
R. Anchisi, P. Moderato, F. Pergolizzi (2017). Roots and Leaves: radici e sviluppi contestualisti in terapia comportamentale e cognitiva. Milano: Franco Angeli.
Consigliato:
R. Anchisi e M. Gambotto Dessy (2013). Manuale di assertività. Teoria e pratica delle abilità relazionali: alla scoperta di sé e degli altri. Milano: Franco Angeli.

Metodi didattici

Esercitazioni a coppie basate su casi, con role-play
Brevi lezioni frontali di presentazione e di commento delle esercitazioni
Video e audiovisivi

Modalità verifica apprendimento

Per gli studenti frequentanti viene valutata la qualità dei progressi dimostrati durante le esercitazioni, che completerà la valutazione finale scritta, in forma di test con domande a risposta multipla. Per i non frequentanti, solo test finale.
Periodicamente verrà fornito agli iscritti l’elenco aggiornato di tutte le possibili domande d’esame.

Altre informazioni

Frequenza fortemente consigliata