PSICOLOGIA DINAMICA AVANZATO

Crediti: 
8
Settore scientifico disciplinare: 
PSICOLOGIA DINAMICA (M-PSI/07)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Conoscere il pensiero psicoanalitico in alcune sue declinazioni recenti. Tenendo come riferimento alcuni modelli classici (in particolare quello freudiano, kleiniano e post-kleiniano), approfondire la conoscenza di autori e di paradigmi orientati prevalentemente in prospettiva relazionale.
Un ulteriore obiettivo consiste nel saper applicare la conoscenza dei concetti psicodinamici alla narrazione come strumento di costruzione identitaria e di cura di sé.

1. Conoscenza e capacità di comprensione. Gli studenti dovranno raggiungere una buona conoscenza degli argomenti presentati durante il corso, in particolare del pensiero degli autori, analizzato nelle sue componenti teoriche, metodologiche e cliniche, e degli aspetti relativi allo studio della narrazione come strumento di costruzione identitaria e di cura di sé.
2. Capacità di applicare conoscenze e comprensione. Gli studenti dovranno mostrare di saper riflettere criticamente sulle componenti teoriche, metodologiche e cliniche degli autori studiati, operando anche confronti tra i diversi modelli. Inoltre dovranno saper applicare i concetti psicoanalitici studiati alla narrazione, in particolare a quella scritta, come cura di sé nei diversi contesti.

Contenuti dell'insegnamento

Riferimenti epistemologici della psicoanalisi: Freud, Ferenczi, M. Klein, Bion. Il modello interpersonale: Sullivan, Fromm, Horney. La teoria della mentalizzazione: Fonagy. La teoria del campo: Baranger. Lacan. Green. Matte Blanco. Sviluppi del modello relazionale. La psicoanalisi e il gruppo.
L'identità e i suoi aspetti narrativi nella società ipermoderna.

Bibliografia

Barbieri, G.L. (2009). Psicologia dinamica. Tra teoria e metodo. Milano: Libreria Cortina, capitoli 1, 3-8, 11, 15, 21-23, 29-35 (pp.250).
Barbieri, G.L. (2014). Il laboratorio delle identità. Dire io nell'epoca di internet. Milano: Mimesis.

Metodi didattici

Lezione frontale

Modalità verifica apprendimento

Sette appelli in tre sessioni di esame. Le verifiche saranno scritte.
Nessuna distinzione di programma tra gli alunni frequentanti e non frequentanti.
3 domande aperte. La valutazione finale deriva dalla somma delle valutazioni delle singole domande scritte e orali. La singola risposta è sufficiente (18/30) se presenta imperfezioni non gravi.